lunedì 23 dicembre 2013

Il disegno di legge Delrio approvato alla Camera

“Oltre 20 Città metropolitane, 107 Province, 370 Unioni dei Comuni, 20 Regioni , più di 1.400 Comuni ad occuparsi dei servizi che oggi erogano 107 Province . Ma soprattutto, nuove agenzie regionali che si aggiungeranno alle 3.127 di cui il Governo e il Parlamento continuano a non volersi occupare. Questa sarebbe la semplificazione tanto sbandierata? L’unica ‘semplificazione’ è la cancellazione della democrazia, del diritto di votare liberamente chi amministra i territori”. 
Lo dichiara il Presidente dell’Upi, Antonio Saitta, commentando la votazione alla Camera dei Deputati del Disegno di Legge sulle Province e le Città metropolitane.

lunedì 24 settembre 2012

reazioni

Parli come uno che ha viaggiato poco, poco informato e superficiale. La conquista del Costa Rica da parte dei fuggitivi dell'occidente non è un fatto recente ma è iniziato molti anni fa, da molti europei e dagli Satunitensi. La costa Caraibica è molto diversa dalla più famosa e selvaggia costa atlantica (dove si concentrano gli americani e gli europei). Infatti il caribe costaricano è una zona che per tradizioni è a più alta concentrazione di afroamericani ed è molto simile spostandosi negli altri paesi confinanti, per esempio al Belize e al Nicaragua. Non sono paesi a povertà latente, ma poveri costretti ad esserlo. Credo che quello che hai scritto sia un mucchietto di luoghi comuni, raccontato con poco sentimento e scarsa capacità narrativa. La storia di questi luoghi è complessa e merita una particolare e profonda comprensione che forse noi europei abituati ad avere tutto (compresa la sicurezza alla criminalità) non riusciamo a capire. 
Dovresti essere molto stupito di essere sopravvisuto ad un tentativo di rapina perchè in tutta l'america latina reagire ad una rapina ha come frequente conseguenza un omicidio. Te lo dico perchè un mio caro amico è morto durante una tentata rapina nella sua casa nella costa atlantica del Costa Rica. Lo hanno freddato a colpi di pistola. 
Ammetto che le pubblicità che raccontano il Costa Rica sono idilliache ma, è da tanti anni che quel paese si sta letteralmente svendendo e distruggendo la sua natura oramai non più incontaminata. Tutto l'amore dichiarato per l'ambiente nella realtà non esiste, purtroppo. 
Ti auguro di scoprire i luoghi per quello che sono e non per trovare conferma delle mode di fuga del momento. Saluti 
 
Pica
 
 
reazione a questo articolo

martedì 11 settembre 2012

citazioni


«[...] con le nostre decisioni abbiamo contribuito ad aggravare la congiuntura. Certo - ammette Monti - solo uno stolto può pensare che sia possibile incidere in elementi strutturali che pesano da decenni senza provocare nel breve periodo un rallentamento dovuto al calo della domanda. Solo in questo modo si può avere la speranza di avere più in là un risanamento» per una crescita duratura.


Si notino
al di fuori della citazione virgolettata attribuita a Monti sul Corriere di oggi, quelle quattro parole:

per una crescita duratura

allora...

Diteci per favore che cosa significa crescita duratura. Perchè per me ciò che è in divenire non può assumere le forme della durevolezza, che porta con sè un senso di staticità e fissità.

curva discendente della parabola

Grazie

giovedì 6 settembre 2012

futuro luminoso


Vedo davanti all'Italia un luminoso futuro...

...la faccia del vuoto nulla!
















asset che?

"La tutela della salute è un vero e proprio asset produttivo per il paese"

Caro Sig. Monti, parli potabile!

Viva l'industria della salute!

martedì 4 settembre 2012

Scirocco

Ecco,
la Merkel è una sciroccata perchè si contraddice in una sola dichiarazione.


Com'è che si scaglia contro i mercati e allo stesso tempo ribadisce la dipendenza dagli stessi da parte degli stati sul fronte del debito?

Sciroccata.

Gli stati sono sovrani
non i mercati

Pica

lunedì 3 settembre 2012

neo liberismo

Dietro a scelte tanto drastiche sembra non esserci una lucida razionalità che persegue il bene pubblico. Ciò che salta agli occhi è l'apparente illogicità e assurdità di certe scelte. Ma se guardassimo con maggiore attenzione l'insieme delle politiche ora in corso, si può cogliere e andare alla radice di quale sia il vero percorso che stiamo intraprendendo: il trionfo del denaro, dei ricchi sui poveri, dell'ingiustizia sociale, del decretato fallimento del popolo sovrano (così prersente nella Costituzione Italiana).
I poteri forti e la concorrenza non potranno garantire l'assolvimento di servizi pubblici perchè essi stanno venendo meno come valore in sè.
Chi avrà i mezzi avrà servizi privati e chi non potrà permetterseli (con le proprie risorse economiche) sarà drammaticamente escluso dagli stessi.

Il mercato non porta alla vera concorrenza e a veri risparmi (così come vogliono farci credere) perchè la tendenza naturale del mercato è quella che va verso posizioni monopolistiche e oligarchiche e di desiderare l'esistenza di una massa povera e ubbidiente.

Queste non sono fantasie ma il disegno verso cui il neoliberismo conduce.

Quello per cui, con un nuovo e attuale spolvero, la Thatcher dichiarava l'assenza di alternativa.

Quello che ci vogliono far credere, e ci hanno inculcato a suon di propaganda, instillando in noi l'uso di parole di cui neppure conosciamo il significato ma che sono diventate credenze, e cioè il pensiero unico, non è la verità, non è la nostra religione.

La dittatura assume oggi nuove forme, diventa dittatura senza concreto e improvviso e evidente sovvertimento dello status quo. Si insinua nel pensiero comune e diventa il pensiero di tutti. Il passo verso condizioni estreme è breve.
I capri espiatori non sono ben individuati. Sono tanti e diversi e cambiano in continuazione in modo da rimescolare in continuazione le carte. Alle parole non corrispondono verità ma le parole servono allo scopo di aumentare il caos, di gettare il popolo nel disordine.

Il nuovo ordine mondiale si regge sul lavaggio del cervello di persone che credono di pensare con la propria testa ma che invece sono state lobotomizzate e anestetizzate da anni di capitalismo, berlusconismo, credulenze (proprio così).

Ora che le merci non hanno più valore nel gioco del denaro perchè ora è il denaro che crea maggiore denaro....e non è più legato a qualcosa di reale...
in quale follia ci affosseremo?

Quella che distruggerà la terra: è lì che l'uomo andrà a finire!

ps: dicono tutti che non ci sono più risorse, che non ci sono più i soldi. Ma tutte quelle tasse? dove vanno? e perchè il debito aumenta? e perchè noi siamo finiti nel fiscal compact? Ma siamo sicuri che è questo ciò che vogliamo?

Essere schiavi per che cosa?
E come può essere considerata una scelta giusta, ragionevole, necessaria?

Prendono queste decisioni e le costruiscono in modo che siano "senza confronto". Me che democrazia è se è senza confronto?
Io rivendico, nonostante tutto, lo stato democratico. Rivendico il confronto. E accuso i chierici di essere asserviti e accuso Monti di aver richiesto pubblicamente il tradimento delle "teste pensanti" in favore di una causa "a scatola chiusa".