lunedì 31 ottobre 2011

Salviamo il paesaggio, difendiamo i territori



FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER LA TUTELA DEL PAESAGGIO E DEI SUOLI FERTILI

«Dal 1950 ad oggi l’Italia ha perso milioni di ettari della sua superficie libera (…) È giunto il momento di fare una campagna comune, di presidiare il territorio in maniera capillare a livello locale, di amplificare l’urlo di milioni d’italiani che sono stufi di vedersi distruggere paesaggi e luoghi del cuore».
Carlo Petrini (presidente di Slow Food e tra i primi aderenti al Forum)

Sabato scorso, 29 ottobre 2011 ho preso parte alla prima assemblea nazionale del Forum Nazionale Salviamo il Paesaggio difendiamo i Territori. E' nato un nuovo movimento che raccoglie tutte le associazioni e i cittadini che considerano la tutela del paesaggio e la difesa del territorio dal cemento un valore prioritario per l'intera Nazione.
Il forum ha dato avvio ad una serie di attività per perseguire i seguenti obiettivi:
- proteggere i suoli dalla cementificazione, dall'urbanizzazione e dalla speculazione edilizia;
- definire gli elementi fondamentali di una legge che limiti e interrompa l'attuale circolo vizioso relativo allo sfruttamento dei terreni per gli scopi della rendita fondiaria e dell'arricchimento di pochi a scapito del bene comune territorio;
- censire gli edifici vuoti e inutilizzati allos scopo di dimostrare che non è necessario costruire scelleratamente;
- iniziare una capillare campagna informativa di sensibilizzazione rivolta a tutti per svegliare e risvegliare gli animi su questo tema.

Erano presenti oltre a tutte le associazioni aderenti, anche tanti amministratori locali (regionali, provinciali, comunali) che gridano con forza che così non si può andare avanti.

Tutti sono chiamati ad aderire da subito e tutti possono partecipare. Il forum è aperto e accoglie coloro i quali condividono l'idea che il paesaggio è un valore, portatore anche dell'identità collettiva della Nazione.

Vi invito perciò ad aderire personalmente o in qualità di associazione. Nel sito del Forum troverete le associazioni che lo hanno già fatto.
Un caro saluto
Pica




giovedì 20 ottobre 2011

Gli affari del comune sono anche affari miei

A parlar con le persone a volte resto basita. Cado dalle nuvole, non me l'aspetto di sentir dire certe cose.Ecco oggi sono andata a far domande.
Volevo sapere che aria tira sulla questione parcheggio Area Eolo.
Mi faccio coraggio ed entro nel bar più vicino. E' vuoto quando varco la soglia. C'è solo la barista dietro il banco. "Scusi" rivolgendemi a lei, "posso chiederle un'informazione?" - Già noto un cambio di espressione nel suo volto del tipo ("chissà che vuole questa" o "ocio 'desso"). Non ci bado e vado al dunque.
"Vorrei sapere se c'è un comitato di protesta per il nuovo parcheggio che faranno qui vicino, nell'area Eolo".
"Protesta? Quale protesta? Ma quelli sono affari del Comune!" dice.
Ed io: "Ma, saaa, era per via dei volantini che hanno appeso... Non si capisce se sono lì solo a titolo informativo o se indicano anche un malcontento. Ehm... che lei sappia c'è qualcuno che si è lamentato?" fuori dai denti! :D.
E lei mi risponde: "Oh no, no. Quel parcheggio lo hanno annunciato da un po' e ne hanno dato notizia attraverso i giornali. Servirà al San Camillo [l'ospedale di zona a circa 200 m di distanza n.d.a.]. C'è il verde di quartiere qui a lato. E' stato creato dal costruttore di quelle nuove palazzine, vede?" Guardo nella direzione che mi indica la signora e penso - ma quello è un fazzoletto!
Le dico: "Sa, l'area dove faranno il nuovo parcheggio, anche se non è ben definita o è andata in disuso, è un'area verde". Senza che io faccia altre domande, lei continua il discorso: "Era un campo da calcio. Prima c'era una associazione sportiva che andava lì a giocare, poi il comune li ha sfrattati. Si vede per gli affari [ancora!n.d.r] suoi, insomma, per fare il parcheggio. Comunque, noi, qui, abbiamo già il verde di quartiere". "Capisco" dico io. Mi metto a parlare di altre cose per non mostrare troppo interesse sulla questione. Ringrazio delle informazioni e me ne vado.
Giudizio:
Durante il colloquio mi si è aperto un mondo. Ho visto un mondo di creduloni (o forse solo quello della barista) che benpensano, che credono che il comune faccia bene a prescindere da altre opinioni, idee, modi di vedere e pensare la città e che, anzi, non c'è da aver opinioni o da dissentire.
Concludo, tra me e me, che il punto di vista della barista non può essere il punto di vista di tutti. Ma non sarà che lei si fa un po' voce degli avventori? Beh, se sta dietro il banco di un bar saprà bene quando e quanto parlare ed esporsi e, soprattutto, come dissimulare il suo vero pensiero. Bah!


Gli affari del comune sono anche affari miei!

Io la penso così e sono felice di essere un'impicciona e pure rompiscatole!

Il fatto è che gli affari del comune sono davvero gli affari di tutti...e ce ne dovremmo tutti indistintamente interessare.

martedì 18 ottobre 2011

Quando si dice cemento...

Al posto dell'area verde indicata in mappa hanno intenzione di fare una...
gettata di cemento!


Visualizza Al posto del campo di calcio un parcheggio in una mappa di dimensioni maggiori

Infatti da ieri qualcuno ha messo sulla recinzione dei fogli A4 che indicano che la zona, detta "Area Eolo", diventerà un utilissimo parcheggio, approvato con delibera di giunta comunale lo scorso 21 settembre!
Che tristezza!

Area verde non è sinonimo di parcheggio! Dovrebbero essere due cose ben distinte, anche se sul piano della classificazione urbanistica sono la stessa cosa ( aree a servizi e urbanizzazione primaria).

Se avete voglia di andare a vedere la delibera di giunta del 21 settembre 2011 che approva la realizzazione di una nuova serie di parcheggi nel Comune di Treviso: qui. Tale delibera è stata giustificata dalla monetizzazione degli standard urbanistici primari.
Dopo aver definito nel 2001 il costo della monetizzazione degli standard urbanistici primari, il compito di definire annualmente le entrate derivanti dall'istituto della monetizzazione spetta al Settore Urbanistica. La commissione consiliare urbanistica comunale ha definito le aree idonee alla realizzazione di nuovi parcheggi e nuove  aree verdi.
E' importante segnalare che la cifra totale a disposizione è 1.275.196,3 Euro e sarà ripartita nel modo seguente:
- 1.262.438,84 per i parcheggi;
- 12.757,79 per le aree verdi
E' evidente lo spostamento della somma disponibile verso la realizzazione di nuovi parcheggi.
La contraddizione sottostante è che per realizzare i parcheggi si distruggono le aree verdi esistenti, cementificandole. In più i nuovi parcheggi consumano suoli liberi: prati, suolo integro.
Stanno facendo il contrario di ciò che si dovrebbe fare: consumare il suolo libero invece di ricomporre e riutilizzare l'esistente.
C'è di che meditare!

I nuovi parcheggi:
Area "Eolo": 70
Area "San Giuseppe": 50
area Santa Bona: 110 + 710 mq di area a verde
area "Campate sovrapasso ferrovia": 40
Area "Selvana" 40 - Piscine
Area "Fonderia: 40
Totale: 350 parcheggi che da teorici diventano effettivi (è necessario leggere tutta la delibera)

lunedì 17 ottobre 2011

Ultime novità (sì siamo ripetitivi)

Ho aggiunto un po' di notizie nella pagina Piscine di Selvana. Dalla stessa è possibile leggere la relazione inviata al comune di Treviso. In più, ho messo il link sotto forma di immagine dalla home. Basta che guardiate a destra sotto tutti vari link, collaborazioni etc etc.
Pica
.

mercoledì 12 ottobre 2011

ultime novità tutte da raccontare

Lo Sugarpulp di Padova
29 settembre - 2 ottobre 2011

Foto E. De Luchi
















Il festival della filosofia di Modena sulla natura
16_17_18 settembre 2011


Foto E. De Luchi















 


Lo sciopero generale del 6 settembre 2011

Foto E. De Luchi