lunedì 24 settembre 2012

reazioni

Parli come uno che ha viaggiato poco, poco informato e superficiale. La conquista del Costa Rica da parte dei fuggitivi dell'occidente non è un fatto recente ma è iniziato molti anni fa, da molti europei e dagli Satunitensi. La costa Caraibica è molto diversa dalla più famosa e selvaggia costa atlantica (dove si concentrano gli americani e gli europei). Infatti il caribe costaricano è una zona che per tradizioni è a più alta concentrazione di afroamericani ed è molto simile spostandosi negli altri paesi confinanti, per esempio al Belize e al Nicaragua. Non sono paesi a povertà latente, ma poveri costretti ad esserlo. Credo che quello che hai scritto sia un mucchietto di luoghi comuni, raccontato con poco sentimento e scarsa capacità narrativa. La storia di questi luoghi è complessa e merita una particolare e profonda comprensione che forse noi europei abituati ad avere tutto (compresa la sicurezza alla criminalità) non riusciamo a capire. 
Dovresti essere molto stupito di essere sopravvisuto ad un tentativo di rapina perchè in tutta l'america latina reagire ad una rapina ha come frequente conseguenza un omicidio. Te lo dico perchè un mio caro amico è morto durante una tentata rapina nella sua casa nella costa atlantica del Costa Rica. Lo hanno freddato a colpi di pistola. 
Ammetto che le pubblicità che raccontano il Costa Rica sono idilliache ma, è da tanti anni che quel paese si sta letteralmente svendendo e distruggendo la sua natura oramai non più incontaminata. Tutto l'amore dichiarato per l'ambiente nella realtà non esiste, purtroppo. 
Ti auguro di scoprire i luoghi per quello che sono e non per trovare conferma delle mode di fuga del momento. Saluti 
 
Pica
 
 
reazione a questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento